Cos’è il numero della carta prepagata, dove si trova e a cosa serve?

Le carte prepagate sono sistemi finanziari sempre più utilizzati nella quotidianità, motivo per cui è lecito porsi delle domande relative alla loro funzione ma anche alla struttura delle stesse. Uno degli elementi che più desta interesse è il numero, presente su tutte le carte prepagate, dotate o meno di iban, essenziale per poter portare a termine numerose operazioni come i pagamenti online. Il numero identificativo della carta svolge numerose mansioni, non solo la identifica rispetto a tutte le altre, ma è diverso in relazione al circuito di pagamento cui appartiene.

Si tratta di ben sedici cifre, raggruppate per quattro, che sarebbe buona regola non condividere. Anche se, è bene anticiparlo, il solo numero della carta in ogni caso non consente di plagiarla o per le proprie necessità di nascosto dall’intestatario. Vediamo cos’è, a cosa serve e dove si trova il numero della carta prepagata.

Cos’è il codice identificativo?

Il numero della carta prepagata è un codice di sedici cifre, diverso in base al circuito di pagamento di appartenenza della carta. Se si tratta di Visa, Mastercard, American Express o Maestro, l’appartenenza all’uno o all’altro, comporta una variazione del codice in questione. In molti lo assimilano al codice fiscale che ogni persona possiede. Si tratta anch’esso di una stringa numerica e con lettere grazie alla quale portare a termine numerose operazioni quotidiane che richiedono l’identificazione del soggetto.

In ogni caso, il codice non va neppure confuso con l’iban, lo stesso pur essendo un codice alfanumerico, possiede delle informazioni e svolge una funzione diversa da quella del codice identificativo della carta. Quindi, chiunque possieda una carta prepagata con l’iban deve essere che oltre a questo codice avrà anche un altro codice ovvero il numero della carta prepagata. Al tempo stesso coloro che hanno una prepagata senza codice iban, dovranno usufruire del numero identificativo della carta qualora venga richiesto per alcune operazioni. Fatta questa premessa, vediamo a cosa serve.

Clicca qui se vuoi scoprire quali sono oggi le migliori carte prepagate disponibili!  

A cosa serve il numero della carta prepagata?

La funzione o meglio le funzioni svolte dal numero identificativo della carta prepagata sono numerose. In primis è necessario per collegare la carta ad un proprietario, ovviamente, senza lo stesso è impossibile procedere a qualsiasi operazione nemmeno al prelievo. Sul chip presente ci saranno infatti tutti i dati a portata di lettore, compreso il numero della carta prepagata. Dunque, questo codice è sfruttato maggiormente per svolgere pagamenti online, bonifici ove possibile e soprattutto transazioni di ogni genere.

Del resto, senza l’inserimento del codice sarebbe impossibile poter procedere al pagamento, da dove verrebbero presi i soldi se non si identifica la carta e in generale il conto su cui prelevarli? Ecco perché questo corrisponde al primo dato richiesto dal form di pagamento a prescindere dal servizio o bene richiesto. Da non trascurare ulteriormente il fatto che in assenza di codice, sarà difficile proprio accedere alle transazioni online, non ci sarebbe un circuito a cui attingere.

Come usare il numero della carta

Per eseguire una transazione online è necessario avere la carta a portata di mano per poter inserire il codice della stessa all’interno del form e procedere concludendo il pagamento. Qualora la stessa venga salvata sul cellulare, si può procedere ugualmente senza alcuna difficoltà, basterà inserire i dati correttamente per riuscire a effettuare la transazione. Insomma, che sia la carta, una foto, o i dati salvati sul proprio dispositivo per riuscire a terminare un acquisto o un pagamento sono necessari tre dati.

Il numero della carta attraverso il quale individuare il circuito di pagamento nazionale o internazionale, la data di scadenza della carta e il CVV o CVD, un codice posizionato sulla parte posteriore della carta, inserito a partire dal 1995 per garantire la massima sicurezza durante le transazione. Tutti questi dati infatti garantiscono all’istituto di credito che è il possessore della carta a eseguire la transazione, fungendo da ulteriore garanzia.

Dove si trova il numero della carta prepagata

La struttura delle carte prepagata a prescindere dall’istituto bancario che le rilascia è simile. Nello specifico, possiamo trovare gli stessi dati sul lato anteriore della stessa. Il codice iban e il numero della carta sono situati uno sotto e uno sopra, impossibile confondersi poiché c’è la dicitura iban prima del codice, mentre il numero in genere è più grande, sostanzialmente composto da sedici cifre, raggruppate per quattro. Al di sotto c’è la data di scadenza e l’indicazione delle informazioni relative all’istituto che ha rilasciato la carta. Sul retro invece si possono trovare ulteriori dati, tra questi ovviamente il codice di sicurezza per i pagamenti online ovvero il CVV e ulteriori altre informazioni necessarie e richieste dalla normativa per poter immettere in circolazione la carta. Il numero della carta inoltre può essere impresso oppure apparire in rilievo, in ogni caso sarà evidente perché il colore è nero e spicca sulla base.

Numero della carta prepagata, dove usarlo

Poiché è indispensabile per eseguire tutte le transazioni online, è importante che il numero della carta di pagamento sia sempre ben visibile e dunque, qualora fosse usurato, è opportuno richiedere all’istituto di credito il rilascio di un’altra carta. Nel momento in cui si esegue la transazione infatti il numero verrà associato ai dati dell’intestatario della carta e qualora non dovessero combaciare non sarà possibile portare a termine nessun pagamento.

Oltre all’identità del destinatario il numero è collegato al Pin e altri dati, quindi l’istituto controllerà sempre l’abbinamento tra questi dati per verificare la veridicità della transazione e confermarla. Ma cosa succede se si inserisce male il numero? A dire la verità nulla di grave, poiché semplicemente il pagamento non verrà autorizzato e la transazione respinta, non resta quindi che inserirlo nuovamente per verificarne la correttezza.

Clicca qui se vuoi scoprire quali sono oggi le migliori carte prepagate disponibili!  

Leave a Reply