Migliori Carte Prepagate Gratuite 2022

Non sai come scegliere la migliore carta prepagata gratuita? In questa guida ti spiegheremo quali sono gli elementi che devi conoscere e valutare per capire qual è il tipo di carta più adatta alle tue esigenze ma soprattutto quali sono le carte prepagate a costo zero che ti permettono di effettuare le tue transazioni online o nei negozi fisici in tutta tranquillità, senza doverti preoccupare troppo di commissioni o canoni mensili.

PROVA LE CARTE PREPAGATE GRATIS!
Tinaba

Tinaba

  • 10% Cashback
  • Canone gratis
  • Trasferimenti istantanei e gratuiti
Hype

Hype

  • Carta con IBAN
  • Prelievi Gratuiti
  • Cashback
Flowe

Flowe

  • Canone Gratuito
  • NO limiti di spesa
  • NO limiti prelievo

Per chi sono indicate le carte gratuite?

Le carte prepagate gratuite sono lo strumento perfetto per adolescenti e ragazzi perchè non sono legate a un conto corrente tradizionale. La ricaricabile gratuita è una carta ideale da portare con sé durante i viaggi e gli spostamenti perché solitamente permette di prelevare in Italia e all’estero senza dover pensare a commissioni e costi vari.

Alcune tipologie di prepagate gratuite sono dotate di IBAN, una caratteristica che le rende perfette anche per gli utenti adulti. Infine, le carte prepagate senza spese sono indicate per tutti coloro che utilizzano abitualmente gli strumenti del trading online, in quanto svolgono in tutto e per tutto le funzioni di un conto corrente “d’appoggio” nel quale puoi versare fondi o prelevare denaro a costo zero.

Cosa vuol dire carta prepagata gratuita?

La prepagata si presenta a tutti gli effetti come una comune carta di credito. Su uno dei lati infatti trovi il nome del titolare, il numero della carta e la data di scadenza. Nella parte posteriore invece è inserito il CVC2 o il CVV2 ovvero un importante codice di controllo composto da 3 cifre il cui compito è quello di rendere più sicure tutte le tue operazioni online.

Ma cosa vuol dire esattamente prepagata?

La carta ti verrà rilasciata soltanto dopo il versamento di una somma che andrà a costituire il fondo dal quale prelevare i soldi che vorrai utilizzare per i tuoi pagamenti. Le transazioni effettuate con la prepagata, ricaricabile o meno, riducono la cifra depositata. Una volta terminata, se la carta appartiene alle ricaricabili, potrai di nuovo ricostituire il fondo e ricominciare a utilizzarla senza problemi.

A questo punto abbiamo tutti gli elementi per comprendere la differenza sostanziale tra una carta di credito classica e una prepagata. Nella prima prendi in prestito del denaro, con la seconda invece stai semplicemente spendendo i tuoi soldi. Conveniente vero? E se ti dicessimo che esistono delle carte prepagate economiche che ti permettono di spendere risparmiando su costi e commissioni?

Costi

Le carte prepagate senza commissioni o le carte prepagate senza canone sono ovviamente più convenienti rispetto a quelle che prevedono costi di varia natura. In linea di massima i costi di una prepagata sono relativi al canone, necessario per mantenere attiva la carta, all’emissione quindi un prezzo da pagare una tantum, al prelievo, ai pagamenti effettuati in valuta estera e alle commissioni di ricarica.

Vantaggi

Ti stai chiedendo perché dovresti scegliere una prepagata gratuita? Te lo spieghiamo subito illustrando i numerosi vantaggi di questo strumento.

Le carte prepagate a costo zero sono tra le più richieste perché non ti sarà addebitata nessuna cifra per poter utilizzare la tua credit card. In linea di massima quindi queste carte non sono collegate a nessun canone e spesso non richiedono nemmeno un costo di attivazione.

Facili da gestire, spesso le carte prepagate senza costi sono associate a un IBAN che ti permette non solo di emettere o ricevere senza spese bonifici SEPA ma ti offre anche la possibilità di richiedere l’accredito mensile dello stipendio, il tutto a costo zero. Un vantaggio delle carte prepagate consiste inoltre nel ricaricare o prelevare senza nessun costo aggiuntivo.

Un vantaggio che spesso passa inosservato ma che in realtà può far comodo nell’ottica del risparmio riguarda la possibilità di trasformare la prepagata in una specie di salvadanaio virtuale, utile per mettere da parte somme specifiche togliendole dal conto corrente tradizionale.

Ultimo ma non per importanza è il fatto che puoi controllare in tempo reale non solo il saldo ma tutti i movimenti effettuati sul conto, abilitando le notifiche push up sul telefonino.

Le migliori carte prepagate gratuite:

Tinaba

Tinaba è una carta prepagata gratuita che appartiene al circuito Mastercard. Dotata di Iban, è classificata come uno strumento pratico ma anche flessibile. Protetta dal protocollo 3D Secure, ti permette di effettuare i tuoi acquisti online in tutta sicurezza ma soprattutto ti offre la possibilità di prelevare presso qualsiasi sportello ATM presente in Italia e in Europa anche al di fuori dell’area Euro.

La carta Tinaba, acronimo di “This is not a bank”, è nata nel 2015 grazie a una join venture tra il Gruppo Sator e la Banca Profilo. Nella versione base indicata per i privati mentre la Business prevede funzioni più specifiche per le aziende e i titolari di attività.

Con Tinaba puoi prelevare, effettuare pagamenti online e nei negozi fisici ma anche inviare denaro ai tuoi contatti e creare un piccolo salvadanaio che ti permette di accantonare, mese dopo mese, una piccola cifra. Questa ricaricabile gratuita inoltre si trasforma in un vero e proprio portfolio digitale tramite il quale potrai creare delle raccolte per i tuoi progetti o per fare beneficenza, effettuare pagamenti digitali, ricevere ed emettere bonifici SEPA.

Costi

Tinaba è una delle migliori carte prepagate senza spese. Questa credit card infatti non prevede costi di emissione e nessun canone mensile. Puoi effettuare fino 24 prelievi gratuiti all’anno presso qualsiasi ATM ed emettere in maniera del tutto gratuita un numero illimitato di bonifici purché i suddetti bonifici in uscita non superino il tetto dei 10.000 euro quotidiani.

Hype

Hype è una delle carte prepagate a costo zero più apprezzate dai suoi consumatori. Uno dei suoi punti di forza è senza dubbio l’appartenenza a Banca Sella, una delle realtà finanziarie più solide del nostro Paese. Dotata di Iban, questa carta si comporta come un vero e proprio conto corrente bancario. Intestabile anche ai minorenni, appartiene al circuito Mastercard e prevede tre diversi piani.

La gestione della carta è 100% digitale. Questo vuol dire che ti basterà scaricare l’App dedicata per effettuare qualsiasi tipo di operazione ma anche per controllare il saldo e ricevere in tempo reale le notifiche dei movimenti sul conto.

Con carta Hype puoi inviare e ricevere bonifici, scambiare denaro con gli altri hypers, prelevare presso qualsiasi sportello ATM in Italia e nel mondo. Con questa prepagata è possibile effettuare acquisti online e nei negozi fisici, pagare bollettini ed effettuare ricariche telefoniche.

Costi

La carta Hype prevede tre piani. Lo Start è totalmente gratuito mentre il Next e il Premium hanno un canone mensile pari, rispettivamente, a 2,90 euro e 9,90 euro. Il pagamento del canone però ti permette di usufruire della ricarica gratis da altra carta, di un limite di prelievo giornaliero più alto e nel caso della Premium di non pagare nessuna commissione sul pagamento dei bollettini MAV/RAV e pagoPA.

L’emissione e l’attivazione sono totalmente gratuite.

 

FLOWE

Flowe è un progetto 100% italiano, dotato di una fortissima anima green. La carta infatti è realizzata nel re dei materiali ecosostenibili ovvero il legno. Nata dal ramo fintech di Mediolanum, Flowe è una carta prepagata dotata di Iban e appartenente al circuito Mastercard. Con questa carta puoi prelevare denaro in qualsiasi parte del mondo, effettuare i tuoi acquisti online e nei negozi fisici in tutta tranquillità, effettuare e ricevere bonifici SEPA. Compatibile con strumenti come Apple Pay e Google Pay, prevede due piani di attivazione e può essere utilizzata anche dai più giovani.

Costi

La carta Flowe prevede due piani. Il primo, l’entry level della credit card, è il FAN che ti offre la possibilità di sfruttare quasi tutte le funzionalità della carta senza pagare nessun canone mensile o commissioni relative ai prelievi in zona euro e alla ricezione/emissione dei bonifici SEPA. Se il prelievo avviene con cambio valuta, il sistema ti applica un costo pari al 2% dell’importo. Ti ricordiamo che la carta Flowe prevede un costo di emissione pari a 15 euro.

Leave a Reply