Carta Curve X. Costi, Limiti, Opinioni e Recensioni

La carta X Curve non è una semplice stand alone. La definizione corretta infatti è quella di contenitore di carte di credito, una vera e propria rivoluzione nel settore dei pagamenti. La X, ma in generale tutte le credit card emesse dalla fintech Curve, non solo semplificano la gestione quotidiana delle finanze ma offrono una serie di vantaggi esclusivi.

In questo articolo ti spiegheremo quali sono le caratteristiche principali della X Curve, come si richiede, in quali occasioni puoi utilizzarla ma soprattutto cosa ne pensano realmente i clienti.

Curve X

Cos’è Curve X?

Non è una carta di credito, di debito e nemmeno una prepagata: ma cos’è esattamente la carta X Curve? La risposta è semplicissima: è un aggregatore di carte ovvero un contenitore nel quale puoi inserire tutte le carte che hai a tua disposizione. Se è vero che fino a qualche decennio fa nei nostri portafogli si contavano una o al massimo due carte di credito, oggi siamo abituati a portarne con noi diversi esemplari, un vantaggio ma anche una grande scomodità in termini pratici. X Curve risolve questo problema, ti basta scaricarla per creare un wallet digitale sul quale collegare fino a 100 carte di credito!

La proposta di Curve è ben articolata e rivolta a diverse tipologie di clienti. Oltre alla X, troviamo la carta Blue, la Metal e la Black.

E’ affidabile?

Quando si parla di smart card innovative, la prima domanda che ci poniamo è relativa alla loro sicurezza e affidabilità. La X è una credit card che utilizza i moderni sistemi di criptaggio e di autenticazione, due garanzie ideali per mettersi al riparo da eventuali truffe e tentativi di phishing.

Un altro punto a vantaggio dell’effettiva sicurezza della carta è data dalla fintech responsabile della sua emissione. Curve nasce nel 2015 e in poco meno di sette anni è riuscita a conquistare più di due milioni di clienti in tutta la Comunità Europea.

Caratteristiche

La carta X Curve è un livello intermedio, nato dalla riduzione di alcune funzionalità tipiche della versione base, una rimodulazione che ha reso praticamente inutile la carta Blue. La X, secondo quanto comunicato dalla società il 28 giugno 2022, raccoglie e amplia le funzionalità base della Blue.

A differenza dell’entry level di casa Curve, questa card ti permette di collegare fino 5 carte di credito e di godere di alcune funzionalità aggiuntive. Il costo è pari a 5 euro al mese, emissione e spedizione sono gratis ed è compatibile con i circuiti Visa, Mastercard, Discover e Diners Club mentre non funziona con il Maestro, l’Union Pay e l’American Express.

Come si usa?

Da un punto di vista fisico, la X si presenta a tutti gli effetti come una normale carta di credito. Ti basta però scaricare l’App ufficiale per renderti conto che non è affatto così! Una volta creato il tuo account infatti dovrai collegare le tue carte di credito e scegliere quella che vuoi utilizzare per i tuoi pagamenti. Attenzione, non è una scelta definitiva perché potrai di volta in volta decidere quale card utilizzare e non solo. Grazie alla funzione Go back in time puoi pagare con una carta e trasferire il pagamento a un’altra. Con la X hai la possibilità di sfruttare questa funzione fino a due mesi dall’acquisto e senza limiti sul numero delle operazioni.

Per il resto, la tua X Curve funziona come una normale carta di credito. Puoi utilizzarla per tutti i tuoi pagamenti fisici e online, associarla a strumenti come Google Pay e Apple Pay oppure sfruttare la tecnologia Contactless per pagare senza dover utilizzare il tuo PIN.

Non sottovalutiamo un aspetto molto importante. La carta X Curve non ti verrà mai rifiutata dai negozianti perché non ti troverai mai senza credito: se hai sforato il plafond di una credit card, ti basta selezionarne un’altra per perfezionare il pagamento.

La X inoltre ti permette di automatizzare le spese. Puoi scegliere infatti di destinare una carta al pagamento di una specifica categoria, come ad esempio i ristoranti o i negozi di abbigliamento. Questa funzione prende il nome di Smart Rules ovvero regole intelligenti. In pratica si tratta di definire delle regole da applicare ai pagamenti. Una volta decise, il sistema Curve, in totale autonomia, applicherà la carta corretta a ogni pagamento.

Le regole sono divise per categorie e per importo: con la carta X puoi impostare fino a 5 Smart Rules.

Come si richiede la X Curve?

Tutto quello che devi fare è cliccare qui per andare al sito ufficiale. Crea il tuo account, inserendo i dati anagrafici, accompagnati dal tuo indirizzo mail abituale e dal numero di cellulare.

Dopo le verifiche relative alla tua identità, dovrai creare il wallet digitale e collegare fino a 5 carte di credito. A questo punto richiedi la tua X che ti verrà recapitata all’indirizzo che avrai indicato in fase di registrazione, nel giro di 10 giorni lavorativi. Ti ricordiamo che la versione virtuale della X è attiva fin da subito, puoi utilizzarla quindi per tutti i tuoi pagamenti online.

Costi e limiti

I primo 10 prelievi mensili sono del tutto gratuiti. Una volta superata questa soglia dovrai pagare una commissione pari a 0,50 euro a prelievo. L’emissione e la consegna sono gratuite, hai il rimborso fino a 100.000 euro per transazioni non autorizzate, puoi inviare gratuitamente denaro ad altri membri Curve. Il tutto per un canone mensile pari a 4,99 euro.

Il cambio valuta per quanto riguarda i prelievi ATM non prevede nessuna commissione fino alla soglie del 200 euro giornalieri. Oltre questo limite, ti verrà applicato un costo pari al 2% su ogni prelievo.

Per quanto riguarda i limiti, il più importante è relativo alla spesa quotidiana (500 euro) e al prelievo che non può superare i 500 euro al giorno.

Opinioni e recensioni

Uno sguardo approfondito ai vari blog finanziari e ai forum tematici, conferma il generale gradimento dei clienti che utilizzano quotidianamente la X Curve. Tra gli aspetti più apprezzati dagli utenti troviamo la possibilità di usufruire in maniera gratuita di numerose funzionalità, di godere di tassi di cambio molto vantaggiosi e di godere di limiti abbastanza ampi. Due gli aspetti negativi evidenziati da più parti. Il primo è relativo a un Servizio Clienti lento e spesso poco risolutivo. Il secondo invece riguarda l’incompatibilità di Curve con il circuito dell’American Express.

In conclusione, la carta X Curve conviene? La risposta è senza dubbio affermativa: la comodità di riunire in una sola tessera fisica tutte le carte di credito e l’estrema sicurezza e affidabilità la rendono uno strumento in grado di semplificare la vita di tutti i giorni.

Leave a Reply