Carta Crypto.com Vs Wirex a confronto. Quale scegliere?

La carta Crypto e quella Wirex rappresentano due soluzioni funzionali, sicure e convenienti per utilizzare le criptovalute per le spese di tutti i giorni. Infatti, potrai eseguire transazioni presso i POS degli esercenti, acquistare prodotti e servizi online e prelevare denaro agli ATM.

I pagamenti avvengono in modo simile a quelle di una tradizionale carte di debito, ma potrai scegliere se effettuarli in moneta FIAT oppure digitale. Una soluzione molto utile se investi spesso nelle criptovalute. Nella nostra guida avrai a disposizione un confronto diretto tra due delle migliori carte cripto: Wirex e Crypto.com.

Miglioricarteprepagate.com non incoraggia i lettori ad acquistare criptovalute, ma semplicemente recensisce alcune carte prepagate associate ad alcuni wallet di criptovaluta.

Tuttavia ricordiamo che acquistare criptovalute e/o fare trading con le stesse comporta un alto rischio di perdita in parte o perdita totale del proprio capitale investito.

Crypto.com Midnight Blue
  • Circuito: Visa
  • Costo di Emissione: Gratuito
  • Canone Annuale: Gratuito
  • Costi di ricarica: Gratuito con bonifico
  • Costi di prelievo: 2%
  • IBAN: No
  • Limiti di spesa: 2000 € / giorno
  • Limiti di Prelievo: 200 € / giorno
Wirex
  • Circuito: Visa
  • Costo di Emissione: Gratuito
  • Canone Annuale: Variabile in base alla versione
  • Costi di ricarica: Gratuito
  • Costi di prelievo: Gratuiti fino a 400€ poi il 2%
  • IBAN: No
  • Limiti di spesa: 5000 € / giorno
  • Limiti di Prelievo: 2000 € / giorno

Crypto.com

• Circuito: VISA
• Banca: Crypto.com
• Costo di emissione: non presente
• Canone annuale: non presente
• Costi di Ricarica: non presenti
• Costi di Prelievo: 2% sull’importo prelevato
• IBAN: no
• Personale: Si
• Aziendale: no
• Limiti di Spesa: 2000 € al giorno
• Limiti di Prelievo: 200€ al giorno per la Midnight Blue
• Limite di Ricarica: dai 25.000€ per Midnight Blueai 250.000€ al giorno.

A QUESTO LINK LA RECENSIONE DETTAGLIATA

Carta Wirex

• Circuito: VISA
• Banca: Wirex
• Costo di emissione: non presente
• Canone annuale: variabile in base alla versione
• Costi di Ricarica: non previsti
• Costi di Prelievo: gratuiti fino a 400€ poi si applica un costo del 2%
• IBAN: non presente
• Personale: Si
• Aziendale: no
• Limiti di Spesa: 5.000€ nelle 24 ore
• Limiti di Prelievo: 2.000€ al giorno
• Limite di Ricarica: 2.500€.

A QUESTO LINK LA RECENSIONE DETTAGLIATA

Tipologie di carte e pagamento

La prima caratteristica da valutare nel confronto tra la carta Crypto.com e quella Wirex, riguarda la tipologia di tessera. Sono tutte e due carte di debito, ciò significa che non prevedono un plafond indipendente, ma sono collegate a uno dei wallet per criptovalute presenti sui singoli conti.

Quindi per completare una transazione, dovrai avere monete digitali all’interno dell’app e collegare lo specifico wallet a quello della carta. Anche il numero di criptovalute è molto simile, dato che si prevedono le transazioni su tutte quelle supportare dai relative piattaforme.

Tuttavia, Crypto.com ti offre una varietà più ampia di cripto asset. Le due tessere funzionano in modo simile a una tradizionale carta di debito o prepagata. Ti basterà avvicinarla al POS dell’esercente oppure inserire i dati online per effettuare la transazione. Il cambio delle criptovalute avverrà in modo automatico e sarai tu a stabilire quale delle valute digitali dovranno essere impiegate per prime.

Richiesta e attivazione

Andiamo a confrontare come richiedere la carta. Da questo punto di vista il sistema è molto differente. Infatti, la domanda della carta Wirex avviene online e potrai sceglie tra le tre versioni disponibili:

• Standard: gratuita;
• Premium: 9,99€
• Elite: 29€.

Anche la Crypto.com Card viene richiesta attraverso l’app. Avrai a disposizione 5 tipologie di carte diverse:

• Midnight Blue;
• Ruby Steel;
• Royal Indigo e Jade Green;
• Frosted Rose e Gold Ice White;
• Obsidian.

Tranne che per la versione base, la Midnight Blue, che non prevede un deposito in cripto, per le altre potrai richiederle solo nel momento in cui raggiungi un certo numero di valuta Cronos, il token interno di Crypto.com.

Inoltre, dovrai mantenere le criptovalute bloccate per almeno 180 giorni con la possibilità successivamente di utilizzarle per effettuare transazioni o mantenerle nel tuo portafoglio ricevendo anche un interesse sul deposito che ti verrà attribuito in Cronos.

App a confronto

Da questo punto di vista vi è una netta differenza tra le due applicazioni. Iniziamo da Crypto.com, considerata tra le prime tipologie di exchange smart, su cui puoi operare direttamente dal tuo smartphone. Ciò ha portato alla creazione di una piattaforma mobile intuitiva, facile da utilizzare, ma che prevede una serie di funzionalità che vanno oltre la gestione della carta.

Attraverso di essa potrai collegare la tessera a uno dei wallet presenti sulla piattaforma utilizzando le criptovalute presenti. Inoltre, potrai impiegare l’app per la compravendita, oppure per mantenere in staking un certo numero di valute digitali, ottenendo così un rendimento. Infine, attraverso l’app potrai accedere anche alla piattaforma Crypto.com NFT per comprare e vendere i non fungible token.

Invece, l’app Wirex è quella di un conto corrente multivaluta che prevede un wallet digitale e che quindi offre la possibilità di acquistare, vendere e utilizzare le valute digitali.

Costi

Per quanto riguarda i costi, la carta Crypto.com può essere considerata quella più conveniente, dato che in teoria non prevede un spesa mensile, ma solo di mantenere un certo numero di token all’interno del tuo wallet digitale. Invece, la carta Wirex prevede un costo variabile che va dalla gratuità della versione Standard ai 29€ di quella Premium.

Ambedue non prevedono costi per il cambio delle valutec, mentre si applicherà una commissione del 2% in caso in cui effettui prelievi presso gli ATM. Per ciò che riguarda i limiti di operatività, il tetto di prelievo per ambedue le carte è di 2.000€ giornaliero. Invece, il confronto dei pagamenti è a vantaggio della versione Crypto.com, dato che avrai un plafond di spesa fino a 25.000€ al giorno, contro i 5.000€ previsti dalla carta Wirex.

Quale conviene?

Scegliere tra le due carte non è facile, dato che sono due strumenti che hanno dimostrato negli anni affidabilità, sicurezza oltre ad avere costi accessibili. Tuttavia, un parametro che puoi utilizzare è quello di valutare l’obiettivo che vuoi raggiungere.

Infatti, se il tuo fine è quello di impiegare le criptovalute anche per una spesa quotidiana e al contempo investire, quella più adatta è la Crypto.com, dato che potrai combinare i pagamenti in valute digitali con una forma di investimento.

Inoltre, in quanto exchange Crypto.com ti offre tutta una serie di opzioni molto utili per la compravendita delle criptovalute. Invece, se vuoi uno strumento finalizzato solo all’utilizzo del controvalore delle cripto, allora ambedue le versioni si equivalgono.

Leave a Reply