Recensione Carta Bitsa: Costi, Limiti, Opinioni

La Carta Bitsa è un servizio che viene fornito da un’impresa francese operante nel settore finanziario da diversi anni, con notevoli risultati. Uno dei tratti salienti del servizio è la chance di utilizzarlo anche senza conto corrente, con la possibilità di compiere qualsiasi operazione senza alcun problema.

Dagli acquisti sul web al bonifico SEPA, dalla ricarica al prelievo di denaro, ciascuna transazione viene effettuata in tempi rapidi. Inoltre, consente di pagare presso i negozi fisici con un sistema contactless, grazie al contributo del circuito Visa e all’uso dell’avanzata tecnologia Verified.

Un altro aspetto che può piacere ai potenziali utenti è la ricarica tramite criptovalute, oltre alle due modalità di attivazione, una delle quali riservata ai clienti giovanissimi. La carta è accettata in ogni angolo del mondo e permette di effettuare viaggi ovunque senza dover portare con sé un’elevata quantità di contanti. Ecco cosa c’è da sapere su questa innovativa carta prepagata, con costi, limiti, opinioni e tutte le altre caratteristiche da sapere assolutamente.

Miglioricarteprepagate.com non incoraggia i lettori ad acquistare criptovalute, ma semplicemente recensisce alcune carte prepagate associate ad alcuni wallet di criptovaluta.

Tuttavia ricordiamo che acquistare criptovalute e/o fare trading con le stesse comporta un alto rischio di perdita in parte o perdita totale del proprio capitale investito.

CARTA BITSA AL MOMENTO NON DISPONIBILE

PROVA LA CARTA WIREX! IL N°1 PER LE TUE CRIPTOVALUTE!

Le funzionalità disponibili con la Carta Bitsa

La Carta Bitsa permette di effettuare acquisti online e fisici senza alcun limite. La presenza del chip contactless permette di pagare fino a un massimo di 50 euro senza l’inserimento del codice PIN, ma solo tramite l’opportunità di avvicinare la tessera al relativo lettore. Ecco quali sono, in sintesi, le funzionalità disponibili grazie al contributo di questa carta.

  • L’esecuzione e la ricezione di bonifici SEPA.
  • Il prelievo di contanti presso ogni sportello ATM.
  • La verifica del saldo contabile.
  • Il controllo in tempo reale dei movimenti effettuati.
  • La ricarica verso carte Visa e MasterCard.
  • L’invio di denaro verso altre carte appartenenti alla stessa azienda.
  • La ricezione di denaro da parte di altre carte appartenenti alla stessa azienda.
  • Il monitoraggio fino a una soglia massima di dieci criptovalute.

Come richiedere la Carta Bitsa

La richiesta della Carta Bitsa è un’operazione estremamente semplice. Bastano pochi step per condurla in porto. È possibile effettuare tutto tramite il sito Internet dell’azienda, con la compilazione di un apposito modulo online. Nel caso specifico, è sufficiente inserire alcuni dati anagrafici e di residenza per ricevere la carta presso l’indirizzo desiderato.

In alternativa, è possibile affidarsi all’app Bitnovo, che può essere scaricata e installata su qualsiasi dispositivo mobile, senza distinzione di sistema operativo tra Android e iOS. Il cliente può ricevere una carta prepagata fisica o virtuale, con la chance nel primo caso di prelevare contanti e pagare presso i negozi fisici senza limitazioni.

I tre piani di pagamento della Carta Bitsa

La Carta Bitsa può essere attivata tramite tre piani in base alla spesa mensile da sostenere. Ognuna delle tre opzioni può rivelarsi utile per una determinata categoria di utenti e soddisfare appieno le proprie esigenze. Non resta altro da fare che conoscere le rispettive caratteristiche.

Piano Free

Iniziamo dal piano Free, che è totalmente gratis nel caso in cui non venga richiesta la carta prepagata fisica. Permette l’esecuzione di un solo prelievo di denaro contante su base quotidiana e il rispetto dei seguenti limiti economici:

  • spesa massima di 350 euro per ciascun prelievo;
  • saldo massimo, ossia ricarica massima possibile all’interno della carta, pari a 2500 euro;
  • pagamento massimo tramite POS di 1500 euro;
  • ricariche massime quotidiane, mensili e annuali pari a 500, 1000 e 2500 euro.

Si tratta di un servizio utile per coloro che sono alle prime armi e non hanno intenzione di movimentare cifre elevate tramite un exchange di criptovalute.

Piano Move

Il piano Move può essere considerato come una sorta di servizio intermedio, posto a metà strada tra il piano Free e quello Pro. Prevede una spesa pari a 0,99 euro su base mensile, o di 8,99 su quella annuale. Ecco quali sono i limiti pratici ed economici ai quali sottostare per chi attiva questa funzionalità:

  • un limite massimo di due carte fisiche e due virtuali, con spese aggiuntive a seconda della quantità effettiva;
  • un limite massimo di due prelievi al giorno presso gli sportelli ATM;
  • prelievo massimo pari a 500 euro su base quotidiana;
  • una soglia massima di 15000 euro di saldo sulla carta;
  • pagamento massimo quotidiano mediante POS di 5000 euro;
  • ricariche massime di 1000 euro al giorno;
  • ricariche massime di 5000 euro al mese;
  • ricariche massime di 15000 euro all’anno.

Anche in questo caso, gli elementi non mancano per accedere a funzionalità sicure e garantite.

Piano Pro

Infine, ecco il piano Pro, considerato come un’assoluta eccellenza nel proprio settore di competenza. Richiede una spesa mensile di 9,99 euro, che sale a 69,99 euro all’anno e rende le condizioni economiche più vantaggiose. Anche in questo caso, scopriamo insieme le regole da rispettare per utilizzare al meglio la Carta Bitsa:

  • limite massimo di quattro carte fisiche e quattro virtuali;
  • soglia di quattro prelievi in contanti per ogni giorno d’utilizzo;
  • prelievo massimo di 900 euro quotidiani;
  • saldo massimo senza alcun limite economico;
  • pagamenti tramite POS senza soglie da rispettare;
  • ricariche massime senza limiti, ad eccezione dell’uso di criptovalute.

Oltre a queste tre funzionalità, è possibile usufruire dei servizi della carta Young. Si tratta di una tessera con vari limiti aggiuntivi, riservata agli utenti dall’età compresa tra i 14 e i 17 anni.

Costi generali dell’accesso alla carta

Ecco quali sono i costi generali per coloro che scelgono di attivare la carta, indipendentemente dal piano sottoscritto:

  • la carta digitale è totalmente gratis;
  • la carta prepagata ha un costo di 25 euro in un solo colpo;
  • nessun canone mensile al quale sottostare;
  • una commissione mensile di 1,20 euro per conservare il saldo all’interno della carta prepagata;
  • costi di ricarica del 5% su ciascun importo caricato sulla carta.

Come ricaricare la Carta Bitsa

Per effettuare la ricarica della Carta Bitsa, è possibile servirsi di varie modalità. Per esempio, è possibile erogare un bonifico bancario verso il proprio conto, o anche utilizzare carte prepagate o di credito appartenenti ai principali circuiti. Un’altra opzione riguarda il trasferimento di fondi, con una gestione accurata e precisa tramite l’app per dispositivi mobili. Infine, chi vuole può effettuare la ricarica vendendo i token blockchain.

Un altro aspetto interessante ha a che fare con la gamma formata da ben dieci criptovalute con la quale la carta è pienamente compatibile, tra le quali spiccano Bitcoin ed Ethereum. Gli utenti hanno anche la possibilità di comprare voucher presso appositi punti vendita o rivenditori autorizzati e ricaricare, in questo modo, il proprio conto.

Le opinioni degli utenti e degli esperti

Coloro che hanno già avuto l’opportunità di provare la Carta Bitsa hanno potuto apprezzare i suoi numerosi punti di forza. Si tratta di un servizio all’insegna della massima sicurezza, capace di rispettare un insieme di normative importanti a livello internazionale. Il servizio di assistenza tecnica risponde rapidamente a ogni quesito e fornisce le indicazioni utili per risolvere ogni problematica tecnica e finanziaria. Il collegamento con le principali criptovalute è senz’altro un fattore da tenere in seria considerazione.

Nel complesso, la Bitsa Card si rivela come un’opzione molto utile per chiunque abbia la necessità di usufruire di un servizio prepagato. La carta è valida per le spese quotidiane e in occasione dei viaggi, con la prospettiva di garantire un’autonomia finanziaria a grandi e piccini. Ognuno può scegliere le tariffe desiderate e il supporto è disponibile senza alcun limite temporale. Che si tratti di una carta virtuale o fisica, le funzionalità del prodotto sono sicure e garantite.

Leave a Reply