Recensione Carta Bitpay: Costi, Limiti, Opinioni

La Carta Bitpay viene considerata come un servizio all’avanguardia nel settore dello scambio di criptovalute. Chi decide di attivare questa tessera ha la chance di accedere a una serie di vantaggi molto interessanti, con la prospettiva di operare in un ambito che può garantire vantaggi economici non di poco conto. Naturalmente, bisogna agire in maniera responsabile per evitare di andare incontro a perdite piuttosto ingenti.

Dopo aver scoperto le caratteristiche principali della piattaforma Bitpay, vediamo quali sono gli elementi di maggiore rilevanza della relativa Card. C’è davvero tanto da sapere in merito a un servizio all’avanguardia sotto ogni punto di vista, grazie al quale è possibile investire in monete virtuali presso i negozi reali e online di tutto il mondo.

Miglioricarteprepagate.com non incoraggia i lettori ad acquistare criptovalute, ma semplicemente recensisce alcune carte prepagate associate ad alcuni wallet di criptovaluta.

Tuttavia ricordiamo che acquistare criptovalute e/o fare trading con le stesse comporta un alto rischio di perdita in parte o perdita totale del proprio capitale investito.

CARTA BITPAY AL MOMENTO NON DISPONIBILE

PROVA LA CARTA WIREX! IL N°1 PER LE TUE CRIPTOVALUTE!

Che cos’è Bitpay

Prima di scoprire i benefici garantiti dalla carta, ecco che cos’è Bitpay. Si tratta di una piattaforma situata ad Atlanta e attiva da oltre un decennio. Viene adoperata per effettuare pagamenti con criptovalute quali Bitcoin e Bitcoin Cash, ma non serve prettamente per scambiarle, o quantomeno non è nata con quel chiaro intento.

L’obiettivo principale dell’azienda statunitense è sempre stato quello di facilitare la gestione delle monete digitali, con la loro possibile conversione in valute reali. Quest’ultimo scopo viene centrato con successo proprio grazie all’emissione della Bitpay Card, della quale parleremo in seguito. La tecnologia Blockchain facilita l’esecuzione e la ricezione di ogni tipo di pagamento, dando vita a transazioni dall’elevata sicurezza.

Il wallet online permette di conservare denaro e di investirlo in qualsiasi modalità, anche grazie alla collaborazione con aziende di alto rango quali Neteller, Shopify, Microsoft e Zinga. Non a caso, buona parte dei venditori online decide di servirsi di questo metodo perché garantisce vantaggi tangibili nel tempo, nonostante non manchino i rischi da tenere sotto stretto monitoraggio.

Cosa sapere sulla carta Bitpay

La carta Bitpay è una tessera prepagata che viene emessa dalla Metropolitan Commercial Bank. È stata creata per fare in modo che ogni cliente possa investire criptovalute presso le principali piattaforme di e-commerce online e viene considerata come un sistema semplice e immediato, grazie al quale i Bitcoin e le altre valute digitali possono essere gestite a proprio completo piacimento.

La carta di debito permette a chiunque la utilizzi di caricare le criptovalute e utilizzarle presso i rivenditori che possiedono un conto compatibile con una carta Mastercard. Il sistema può essere fruito sia sotto forma di tessera fisica in plastica, sia in qualità di carta virtuale crittografica. La Card innovativa supporta la maggior parte delle criptovalute in circolazione, dai Bitcoin agli Ethereum, dai Dogecoin ai Litecoin, passando per i Bitcoin Cash, gli ApeCoin, gli USD Coin e i Pax Dollar.

Come richiedere e attivare la Carta Bitpay

Per richiedere e attivare una Carta Bitpay, sono sufficienti pochi e semplici passaggi. Il servizio è stato concepito per essere accessibile a tutti, compresi gli utenti meno esperti nel settore delle criptovalute. Ecco la sequenza di operazioni da compiere.

In primo luogo, è necessario scaricare l’app mobile, compatibile con tutti i principali sistemi operativi come Android e iOS di qualsiasi versione. Quindi, bisogna registrare il proprio account e inserire alcuni dati anagrafici e di residenza, senza dover immettere alcun codice IBAN. Una volta aperta l’app, si fa clic sull’icona raffigurante una tessera, per poi effettuare il processo di onboarding e la conseguente verifica delle informazioni inviate.

Quando le operazioni precedenti sono state completate, non resta altro da fare che ricaricare il conto e iniziare a cimentarsi con la compravendita delle criptovalute.

In alternativa, è anche possibile richiedere una carta fisica. Nel caso specifico, il procedimento si avvia andando sul sito Internet di Bitpay e andando sull’opzione Ordina una carta. Anche in questo caso servono alcuni dati, tra i quali nome e cognome, recapito telefonico, email e indirizzo di fatturazione. Dopo aver fatto clic su Continua, l’utente riceve un messaggio tramite posta elettronica per visualizzare le istruzioni da seguire e attivare il proprio conto.

I costi di commissione di una Carta Bitpay

Chiunque decida di usufruire della Bitpay Card deve necessariamente conoscerne i relativi costi di commissione. Le opzioni seguenti saranno mostrate in dollari e non in euro, dato che provengono da un sito americano. Ecco quali sono le spese da sostenere per accedere ai servizi di Bitpay:

  • l’emissione della carta è totalmente gratuita, ma miner e rete possono determinare qualche spesa aggiuntiva variabile;
  • la commissione sul bancomat è pari a 2,50 dollari su qualsiasi operazione effettuata;
  • non c’è alcun canone mensile da dover corrispondere;
  • un discorso analogo è valido per quanto riguarda la Card Load, anche se è necessario prestare attenzione a eventuali commissioni su rete e miner;
  • al momento della possibile sostituzione della carta, bisogna corrispondere una spesa una tantum di 10 dollari;
  • la conversione di moneta internazionale richiede una commissione pari al 3% sulla spesa da sostenere;
  • dopo 90 giorni senza aver compiuto alcuna transazione finanziaria, si va incontro a una commissione di inattività pari a 5 euro su base mensile.

I limiti di una Carta Bitpay

Allo stesso tempo, chi è in possesso di una Carta Bitpay deve dare un’occhiata ai limiti tecnici ed economici che non possono essere oltrepassati. Vediamo di seguito quali sono:

  • ciascun prelievo da sportelli ATM può essere effettuato fino a una soglia massima di 2000 dollari;
  • non è possibile effettuare più di tre prelievi ATM al giorno;
  • la ricarica quotidiana può essere erogata fino a un limite massimo pari a 10000 dollari;
  • i limiti di spesa giornalieri sono stati fissati dall’azienda a 10000 dollari;
  • il saldo massimo che può essere caricato all’interno della carta prepagata raggiunge una soglia di 25000 dollari, compresi i carichi in contanti.

Quando può essere adoperata la Bitpay Card

La Bitpay Card garantisce un ampio margine di movimento per ciascun cliente. Nonostante non sia collegata ad alcuna piattaforma di exchange, i servizi disponibili sono molteplici e tutti molto interessanti.

In primo luogo, la carta prepagata risulta estremamente utile per comprare beni e servizi tramite l’uso delle criptovalute. Inoltre, serve a pagare le bollette, sia tramite sistema fisico, sia online. Il servizio è ottimo per il prelievo di contanti da qualsiasi sportello ATM, proprio come una qualsiasi carta di debito o credito. Infine, permette di comprare su Internet grazie al collegamento al circuito Visa, senza che i commercianti sappiano che si stia investendo con una criptovaluta.

Gli eventuali premi collegati con la carta

La Carta Bitpay può diventare ancora più vantaggiosa se si accedere a eventuali premi collegati. L’app del servizio consente di visualizzare i luoghi fisici e virtuali presso i quali è possibile usufruire di cashback convenienti. Inoltre, nel caso in cui si inviti un amico referenziato al servizio e lo stesso carichi i suoi primi 100 dollari, l’utente riceve un bonus di 10 dollari.

Le opinioni sulla Carta Bitpay

In linea di massima, la Carta Bitpay riceve recensioni positive da parte degli utenti. La collaborazione con il portafoglio Copay è un punto di forza e favorisce la sicurezza nelle transazioni, evitando qualsiasi errore in merito. Il sito si rivela affidabile e l’assistenza tecnica opera in maniera ottimale. Dall’altra parte, i rischi derivanti da possibili fondi scomparsi sono sempre dietro l’angolo.

In sintesi, la Carta Bitpay può essere considerata come un servizio molto valido per la gestione della criptovalute e il loro utilizzo in numerose applicazioni della vita quotidiana. I benefici pratici ed economici di una funzionalità di questo tipo si notano in poco tempo.

Leave a Reply