Tinaba è sicuro? Come funziona? Costi, Limiti, Recensioni

Tinaba è un’App che permette di gestire il denaro, tramite un comune smartphone. Si tratta di un’applicazione pensata per sistemi operativi Android e iOs che facilita notevolmente il pagamento di beni e servizi, sfruttando le potenzialità di internet e senza chiedere in cambio neanche un centesimo.

Tinaba è un’App gratuita che nasce nel 2015 da un’intuizione di Gruppo Sator e a Banca Profilo, con il preciso intento di rendere il più semplice è possibile lo spostamento di denaro e i pagamenti.

Tinaba

Tinaba

Tinaba: focus sul mondo degli strumenti finanziari

Sul mercato esistono diversi strumenti finanziari pensati per offrire alle persone un mezzo con il quale effettuare pagamenti e transazioni di denaro, riducendo al minimo l’uso del contante.

Di fatto la proliferazione di prodotti finanziari di questo tipo, ci indica chiaramente dove siamo diretti: verso l’abbandono totale del denaro in contanti. Se questo sia un bene o un male, lo scopriremo solo vivendo. Quel che è certo, è che al giorno d’oggi la maggior parte dei pagamenti può essere effettuata in via telematica facendo diventare necessario il possesso di una carta che faciliti tutto ciò.

Tinaba nasce dalla consapevolezza che la concorrenza in questo settore sta diventando sempre più spietata e, per tale motivo, i fondatori di quest’App hanno pensato di offrire un servizio completamente gratuito. Essi ottengono i loro guadagni dalle collaborazioni strette con gli esercenti, a supporto delle loro attività (marketing, fidelizzazione della clientela, etc.).

In questo modo riescono ad offrire ai nuovi iscritti/utenti una serie di servizi gratuiti, facili da usare, che entusiasmano e creano seguito.

In effetti il vero fiore all’occhiello è Tinaba Business, rivolta alle attività aziendali e d’impresa.

Tinaba non è una banca, ma è un’App che offre servizi bancari appoggiandosi a Banca Profilo senza chiedere nulla in cambio. I clienti ricevono servizi che si contraddistinguono per la loro efficienza e rapidità, senza dover versare neanche un euro.

Tinaba: alla scoperta dell’App gratuita

Tinaba è un’App a costo zero che consente di gestire i pagamenti con un click, il nome nasce come abbreviazione e acronimo della frase This is not a bank, ovvero Questa non è una banca.

In effetti il nome pensato per quest’App riesce a descrivere perfettamente la volontà degli ideatori: creare uno strumento che permettesse di gestire in forma digitale i propri soldi, senza avere costi e burocrazia tipici degli istituti di credito.

Tinaba si pone inizialmente come portafoglio digitale, ma offre molti altri servizi come che la possibilità di effettuare pagamenti online, condividere spese con una cassa comune o conto condiviso, dare il via a progetti di crowdfunding (sia per progetti personali che per iniziative di beneficenza), ma anche avere una sorta di salvadanaio personale in cui raccogliere del denaro, differenziandolo dal conto di base.

L’aspetto estremamente positivo di Tinaba risiede nell’assoluta mancanza di costi per l’esecuzione di qualsiasi tipo di operazione. Sia che tu decida di scambiare denaro con un altro conto Tinaba o inviare un bonifico a un qualsiasi conto, dalla somma di denaro oggetto della transazione non verrà trattenuto un solo centesimo.

Tinaba: a chi si rivolge? Chi sono i suoi utenti?

Tinaba si rivolge principalmente ai privati, di fatto per le aziende e le attività imprenditoriali è stata pensata un’App parallela dal nome Tinaba Business. Quest’ultima si fonda sugli stessi principi della sua versione per privati, ovvero quello di semplificare i pagamenti e le transazioni di denaro, digitalizzandone i processi.

Una delle caratteristiche che hanno reso Tinaba un’App di grande successo è la possibilità di registrarsi anche se minorenni (occorre avere almeno 12 anni di età). In tal caso per completare la registrazione è necessario ottenere l’autorizzazione di un genitore o di un tutore.

Tinaba si rivolge ad una fetta di consumatori/clienti davvero ampia. Grazie ai suoi servizi e alle diverse opzioni tra le quali scegliere, l’App Tinaba si pone come uno strumento in grado di soddisfare diverse esigenze: dal lavoratore che preferisce non avere troppo denaro contante in tasca, all’adolescente che riceve una piccola somma di denaro dai genitori o dai nonni (paghetta, regali, premi, etc.) a chi desidera investire il proprio denaro.

 

Tinaba: registrazione e come usarla per effettuare i pagamenti

Per diventare un utente di Tinaba è necessario effettuare la registrazione alla piattaforma scaricando l’app dallo store di riferimento o direttamente dal sito web cliccando qui. La procedura di registrazione  prevede una serie di step in cui è necessario essere muniti di documenti di riconoscimento (carta d’identità e codice fiscale). Una volta attivato il conto viene spedita direttamente a casa la carta prepagata Tinaba che opera su circuito MasterCard.

Una volta effettuata la registrazione è possibile cliccare sulla voce Ricarica Conto, presente all’interno della Home, e selezionare uno dei metodi disponibili: bonifico bancario (il conto Tinaba è dotato di IBAN) oppure carta di credito/debito/prepagata.

Una volta ricaricato il conto, il denaro può essere speso sia nei negozi fisici (scannerizzando il QR code con la propria App o utilizzando la carta) sia online in totale sicurezza.

Per caricare del denaro sulla carta Tinaba è necessario accedere all’App e cliccare sulla voce Trasferisci soldi sulla carta. L’operazione è completamente gratuita e viene eseguita in modo immediato.

Tinaba: costi

Sebbene l’app Tinaba sia conosciuta per essere una piattaforma digitale completamente gratuita,  ci sono due servizi che prevedono una commissione: la funzione investimenti e il prelievo di contanti.

La carta prepagata Tinaba, infatti, consente di prelevare denaro contante recandosi presso qualsiasi sportello ATM, che accetta MasterCard. Il pagamento della commissione di 2 euro in Europa e 4 euro fuori dalla Comunità Europea non è legato alla volontà dell’App, ma è un costo previsto dagli istituti di credito che offrono questo servizio.

In sostanza si tratta di un onere obbligatorio dal quale nessuna carta di credito, debito o prepagata può essere esonerata.

Per fortuna, però, l’utilizzo della carta offerta da Tinaba ai propri utenti, non prevede il versamento di alcuna commissione quando questa viene usata per effettuare pagamenti tramite pos.

Quando si citano i costi di una carta è inevitabile il riferimento anche ai limiti che, nel caso della prepagata di Tinaba, sono relativi solo ai prelievi. Di fatto con la carta Tinaba non è possibile prelevare contanti allo sportello per un valore inferiore ai 25 euro e superiore ai 250 euro al giorno.

 

Come funziona Tinaba: i dettagli

L’app Tinaba è stata pensata per offrire un servizio che consentisse il trasferimento di denaro (pagamenti, versamenti, donazioni, etc.) eliminando tutta la parte burocratica, che in genere accompagna l’apertura di un conto, e azzerando completamente i costi e le commissioni.

Dal momento che il pubblico a cui si rivolge Tinaba è molto ampio (dai 12 anni in su) gli ideatori di questa app hanno pensato di rendere la piattaforma estremamente intuitiva e facile da usare. Infatti è davvero semplice trasferire del denaro con Tinaba: è sufficiente accedere all’App tramite il proprio smartphone e selezionare uno dei contatti presenti nella propria lista, stabilire la somma di denaro oggetto della transazione e cliccare su Invio.

Tinaba è un’App che in questi anni si è contraddistinta per la sua rapidità, nell’esecuzione delle operazioni (es. pagamenti o trasferimenti di denaro dall’App alla carta prepagata). È possibile notare la velocità di questa piattaforma anche quando si creano casse comuni o conti condivisi, due servizi estremamente comodi quando, ad esempio, si ha la necessità di condividere denaro in famiglia o si svolgono attività con i propri amici.

In circostanze del genere, tutti gli utenti che hanno intenzione di partecipare all’iniziativa vengono informati in tempo reale di tutto ciò che riguarda l’utilizzo del denaro versato.

Il conto condiviso è uno dei servizi più apprezzati dagli utenti Tinaba. Esso può essere aperto e chiuso con pochi, semplici passaggi. L’apertura prevede l’invito a partecipare rivolto a tutti coloro che verseranno del denaro nel conto; la chiusura segue lo stesso meccanismo dell’apertura e, nel caso in cui ci fosse un deposito di denaro, l’App Tinaba provvede in automatico a restituire soldi ai partecipanti, rispettando le proporzioni di partecipazione.

Tinaba: il salvadanaio digitale

La nostra società si sta muovendo verso l’eliminazione completa del denaro contante. Nel frattempo, sono davvero numerose le operazioni che possono essere completate eseguendo transazioni di denaro online. Pertanto, potremmo affermare che, al momento, stiamo assistendo all’eliminazione parziale dei contanti in favore delle transazioni digitali.

Quando si verifica un fenomeno del genere su larga scala, è chiaro che vengono coinvolte anche le abitudini più rudimentali. Una di queste riguarda il famoso salvadanaio nel quale le persone, per secoli, hanno conservato i propri risparmi.

Ora che tutto si muove verso il digitale, anche il vecchio, caro porcellino è stato mandato in pensione e sostituito da un salvadanaio al passo con i tempi.

Tinaba mette a disposizione dei suoi clienti un servizio di accantonamento dei risparmi e del denaro. In sostanza, si tratta di una sorta di salvadanaio in formato Nuovo Millennio.

L’app gratuita Tinaba offre un servizio automatico che può essere impostato dall’utente a seconda delle sue esigenze. Nello specifico, ogni utente registrato all’app Tinaba può decidere la somma di denaro che deve essere periodicamente spostata dal conto principale – quello dal quale vengono prelevati i soldi dei pagamenti – ad un conto secondario.

L’utente ha la possibilità di decidere la frequenza con la quale deve avvenire questo spostamento (giornaliero, settimanale, mensile).

Tinaba incentiva alla solidarietà: l’Iniziativa pubblica

Tinaba è un’App giovane, nata soli 5 anni fa, ma pienamente consapevole delle esigenze delle persone comuni. Per questo motivo, l’App gratuita ha deciso di mettere a disposizione dei suoi utenti un servizio di raccolta fondi per il sociale.

In sostanza si tratta di una possibilità che viene concessa a costo zero a tutti gli utenti registrati, permettendo loro di dare il via ad un’iniziativa benefica che preveda la raccolta di denaro per finanziare opere di natura solidale.

Parliamo di Iniziativa Pubblica, con la quale ogni cliente Tinaba può iniziare una raccolta fondi, stabilendo tutti i dettagli: durata, somma di denaro da raggiungere e contatti a cui inoltrare la richiesta di partecipazione.

Anche in questo caso l’App Tinaba comunica in tempo reale gli sviluppi dell’iniziativa, inviando notifiche e comunicando l’eventuale raggiungimento del tetto massimo fissato.

Ogni contatto invitato a partecipare all’iniziativa solidale è libero di scegliere se prendere parte al progetto oppure no. Inoltre, la somma di denaro oggetto della donazione è a libera scelta del donatore.

Nel pieno rispetto del principio sul quale si fonda Tinaba, ovvero la gratuità dei servizi offerti, anche per Iniziativa Pubblica non è prevista alcuna commissione.

 

Conviene davvero registrarsi a Tinaba e diventare un nuovo utente?

L’assenza di commissioni sulle transazioni di denaro è uno dei vantaggi indiscussi di Tinaba. Tuttavia, in questa epoca in cui siamo tutti costantemente di corsa, avere un conto online che si apre con pochi e semplici passaggi, è il vero punto di forza di Tinaba.

Gli utenti di questa App gratuita apprezzano la rapidità con la quale è possibile usufruire dei servizi di Tinaba: transazioni, pagamenti, ricariche, donazioni, regali, etc.

L’esistenza di Tinaba Business, ovvero della versione pensata per imprese ed esercenti commerciali è il vero fiore all’occhiello di questa app, grazie alla quale è possibile comunicare direttamente con il cliente e riservare loro delle offerte personalizzate.

Tinaba come forma di investimento: di cosa si tratta e come funziona?

Per chi fosse interessato Tinaba offre ai suoi utenti l’opportunità di accedere ad un servizio di investimenti che consente monetizzare partendo da un capitale minimo di 2000 euro.

Il servizio di investimento messo a disposizione dei clienti Tinaba nasce dall’esperienza di Banca Profilo, che si è arricchita grazie all’innovazione tecnologica sfruttando le potenzialità dell’App.

Coloro che decidono di impegnare il proprio capitale sono tenuti a versare una commissione di gestione che viene calcolata su base annuale, in base alla cifra di denaro oggetto dell’investimento. Nello specifico:

  • fino a 19.999 euro è previsto l’1% di commissioni;
  • da 20 mila euro a 199.999 euro è previsto lo 0,70% di commissioni;
  • da 200 mila a 999.999 euro viene applicata la commissione dello 0,50%;
  • oltre 1.000.000euro viene applicata la commissione dello 0,4%.

Tinaba non calcola alcun tipo di onere per le negoziazioni o per le performance.

Tinaba: quali sono le cose che posso pagare con l’App

I pagamenti eseguiti tramite Tinaba sono completamente privi di oneri o commissioni, il che vuol dire che qualsiasi transazione in uscita è da considerarsi gratuita.

Ma quali sono le operazioni di pagamento che possono essere svolte con l’ausilio di questa App innovativa?

Grazie a Tinaba è possibile effettuare una ricarica telefonica, regolarizzare il pagamento del Bollo Auto e Moto, eseguire transazioni in favore di una Pubblica Amministrazione usufruendo del servizio PagoPA, etc.

Se credi che Tianba non sia una piattaforma trasparente e che nasconda in qualche modo gli oneri, ti sbagli. Tinaba è un’App estremamente trasparente che permette a tutti di avere un portafoglio digitale a costo zero.

Ma allora da dove arrivano i guadagni di Tinaba? La fonte di guadagno principale di Tinaba è strettamente legata agli esercenti commerciali che possono accedere ad alcuni servizi volti alla fidelizzazione della clientela. Inoltre, sempre gli esercenti, hanno l’opportunità di ottenere da Tinaba un’importate supporto di natura pubblicitaria che prevede un percentuale di guadagno destinata all’App.

 

Tinaba: focus sulla procedura di registrazione e autenticazione del profilo

Per diventare un utente Tinaba occorre scaricare l’App (gratuita) ed effettuare l’autenticazione. Questa fase consiste nell’inserimento di una serie di dati quali: nome, cognome, indirizzo, CAP, città di residenza, data e luogo di nascita e indirizzo di posta elettronica.

Terminata la procedura di inserimento dei dati personali e impostato il codice di accesso, occorre comunicare il proprio codice fiscale. Affinché il procedimento vada a buon fine è necessario caricare la foto di un documento di riconoscimento in corso di validità (a scelta tra la carta d’identità, la patente o il passaporto).

Per concludere con successo la procedura di registrazione occorre apporre la propria firma in versione digitale al contratto. Espletato l’intero procedimento, il profilo Tinaba viene attivato, e può quindi essere utilizzato dall’utente, entro 4 giorni lavorativi. Durante questo lasso di tempo il personale preposto alla verifica dei dati, si occuperà di controllare che tutte le informazioni inserite dall’utente siano corrente e valide.

Il servizio assistenza alla clientela di Tinaba: il fiore all’occhiello

Tinaba dispone di un servizio clienti telefonico attivo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria che va dalle 09:00 alle 19:00. Il contatto telefonico attivo per gli utenti italiani è 800 694 950, se invece si chiama dall’estero occorre digitare il seguente numero di telefono: +39 02 98.67.00.60.

Il servizio clienti di Tinaba è disponibile anche sulle pagine social ufficiali dell’App, su Facebook e Telegram.

Sul sito ufficiale di Tinaba è presente un’Assistenza Live Chat che consente di comunicare in tempo reale con una persona preposta a questo compito, che riesce in questo modo ad offrire il supporto di cui si ha bisogno e a fornire informazioni dettagliate.

Tinaba: recensioni e opinioni sull’App gratuita

Facendo un giro in rete è possibile imbattersi in numerose recensioni, per lo più positive, che consentono di comprendere a fondo il modus operandi di questa piattaforma.

Partiamo da alcuni dati: circa il 65% degli utenti definiscono i servizi offerti da Tinaba come eccellenti, il 13% dei clienti invece ha espresso un giudizio Molto Buono, mentre il 22% individua in Tianba un’App scarsa e poco affidabile.

Una delle caratteristiche preferite dagli utenti che hanno espresso un giudizio positivo riguarda l’assenza di costi o commissioni sulle transazioni eseguite con Tinaba. Inoltre, molti clienti hanno apprezzato la possibilità di avere una carta prepagata, appartenente al circuito MasterCard, da usare sia per gli acquisti online che nei negozi fisici (spedita a casa a costo zero).

Tra i requisiti reputati positivi dalla maggior parte dei clienti vi è la rapidità e la facilità con le quali è possibile registrarsi e aprire un conto. Di fatto l’aggettivo più gettonato dalle recensioni lasciate dagli utenti è: intuitività. Tinaba ha un’interfaccia pensata per essere di facile utilizzo, riuscendo a venire incontro sia alle nuove generazioni che ai clienti più attempati.

Il servizio clienti rivolto agli utenti del Bel Paese è stato valutato in modo positivo da circa l’80% delle persone. Gentilezza e professionalità sono le parole d’ordine che definiscono l’assistenza rivolta ai clienti Tinaba.

Infine, il bonus di benvenuto è senza dubbio il regalo di incoraggiamento ad iscriversi che ha fatto brillare gli occhi alla maggior parte degli utenti.

Tuttavia non mancano le opinioni di chi non si è detto soddisfatto del servizio offerto da Tianba. In particolare pare che ci siano stati problemi con i software dell’App che ha bloccato diversi conti indispettendo i loro titolari.

Il blocco di un conto e l’impedimento all’utilizzo del proprio denaro è una circostanza che non rende felice nessuno, ma siamo certi che ci sono delle motivazioni legati alla sicurezza dei conti dietro a questi episodi.

Conclusioni su Tinaba. Conviene: sì o no?

Tinaba è un’App gratuita, alla quale è possibile registrarsi con pochi e semplici passaggi e che permette di effettuare tutta una serie di operazioni senza chiedere in cambio un solo centesimo.

L’App Tinaba si pone come una valida alternativa al conto principale e permette di effettuare pagamenti online in totale sicurezza, di avviare delle raccolte fondi (sia per iniziative personali che per questioni benefiche) e di avere un salvadanaio digitale dove conservare i propri risparmi.

La carta viene consegnata direttamente a casa e non prevede alcun costo per il suo rilascio. Le transazioni di denaro presso gli esercenti convenzionati (negozi, ristoranti, distributori di benzina, etc.) possono essere eseguite anche con il Qr Code. Se si sceglie questo metodo di pagamento è necessario scannerizzare il codice con la propriaApp.

Rispetto ai suoi principali concorrenti del settore, Tinaba si contraddistingue per l’assenza di costi e per la presenza di un bonus di benvenuto di 10 euro, che può essere ottenuto inserendo il codice sconto Tinaba10 al momento della registrazione.

Se ti registri inserendo il codice TINABA10 ed effettui una ricarica di almeno 50€ ricevi 10 € di bonus. Questi soldi non possono essere prelevati, ma possono essere usati per effettuare acquisiti.

 

Leave a Reply