Come spendere Bitcoin con carta di credito

Come-spendere-Bitcoin-con-carta-di-credito

Hai un conto in Bitcoin e vorresti poterlo gestire utilizzando una carta di credito?

Esistono degli strumenti affidabili grazie ai quali poter gestire il tuo conto in Bitcoin, come accade per la carta ViaBuy.

Le caratteristiche della carta ViaBuy

Di seguito ti indichiamo in generale quelle che sono le caratteristiche della carta ViaBuy e i suoi costi, che approfondiremo ulteriormente:

  • Emittente: ViaBuy
  • Circuito: MasterCard
  • Canone Annuale: 19,90 all’anno
  • Limite di Spesa: 2400 euro al giorno
  • Limite prelievo: 2400 euro al giorno
  • Iban: sì
  • Plafond: 50.000 euro
  • Costo attivazione: 69,90 euro

Come puoi notare, la carta è una prepagata con Iban che ti consentirà, quindi, di effettuare tutta una serie di operazioni, tra le quali si aggiungono anche quelle legate alla gestione delle monete virtuali.

Per poter trasferire e utilizzare i Bitcoin, però, dovrai seguire delle operazioni specifiche, in modo da collegare la tua carta al conto.

ALTRE CARTE CONSIGLIATE PER BITCOIN: WIREX

Come utilizzare la carta ViaBuy con un conto Bitcoin

Per spendere i Bitcoin con la carta di credito potrai ovviamente scegliere la tua carta ViaBuy.

Per svolgere questa operazione, però, dovrai seguire dei passaggi intermedi.

Innanzitutto, dovrai avere un tuo e-wallet a disposizione. Questo è un portafoglio virtuale nel quale ti sarai occupato di accumulare i tuoi Bitcoin, e che costituirà la tua risorsa anche per poterli spendere.

I portafogli virtuali che sono ammessi in questi casi sono i seguenti:

  • BitPay;
  • Copay;
  • Mycellum;
  • Airbitz;
  • Elecrtum;
  • Bitcoin Core;
  • Bitcoin.com;
  • BRD.

Come ti abbiamo indicato, potrai scegliere uno solo di questi portafogli virtuali per collegare la tua carta ViaBuy.

Dopo aver scelto il portafoglio di riferimento, potrai effettuare il trasferimento di fondi da questo al tuo conto ViaBuy, pagando una commissione pari a 0,001 Bitcoin per ogni operazione.

Nel trasferimento, la tua moneta virtuale sarà immediatamente convertita in valuta euro e potrà essere spesa come accade con il denaro che ti potrebbe essere stato accreditato da terzi sul conto stesso.

Quindi, i tuoi Bitcoin verranno convertiti in euro, e potrai usare la carta per gli acquisti online oppure per quelli nei normali negozi.

Grazie a questa piccola operazione, quindi, avrai molta libertà nella gestione del tuo conto in Bitcoin e potrai finalmente spendere la moneta virtuale.

I vantaggi della carta con ViaBuy per i Bitcoin

Sicuramente avrai capito quanto sia importante avere una buona carta per poter spendere i tuoi Bitcoin, ma forse non sei ancora completamente convinto in merito alla sua utilità.

Eccoti, quindi, i vantaggi che si legano alla richiesta e all’utilizzo della carta ViaBuy anche per spendere la tua moneta virtuale:

  • Le garanzie

La carta appartiene al circuito MasterCard, che in passato ha un po’ osteggiato l’uso dei Bitcoin.

Tuttavia, costituisce una garanzia in merito alla possibilità di utilizzare la carta ovunque, in tutto il mondo, senza problemi, sia per i pagamenti sia per effettuare dei prelievi.

  • L’app e il sistema di alert

La carta vede la presenza di un’app collegata e di un sistema di alert grazie ai quali potrai sempre tenere sotto controllo il tuo conto, e tutte le operazioni che saranno state effettuate tramite questo.

  • Un vero conto

La carta ViaBuy vede la presenza di un vero conto con Iban, indipendentemente da quello che potrai aver creato per i tuoi Bitcoin.

Per questo motivo, potrai usarla anche per altre operazioni, come l’accredito dello stipendio e della pensione.

Potrai usarla anche per operazioni ordinarie, come l’effettuazione di bonifici e di prelievi agli sportelli automatici senza alcun problema.

Come richiedere la carta ViaBuy per spendere i Bitcoin

Se sei interessato a richiedere la carta di credito per spendere i Bitcoin dovrai seguire una procedura semplice ma precisa.

Dovrai iniziare a collegarti al sito internet di ViaBuy e qui dovrai inserire i tuoi dati personali, senza dover fornire particolari garanzie dal punto di vista bancario o finanziario.

Riceverai la tua carta a casa in brevissimo tempo, e con essa anche le informazioni per poterla attivare e il PIN da utilizzare per le operazioni elettroniche e per i prelievi.

Dopo aver attivato la tua carta potrai iniziare ad usarla per spendere i Bitcoin e potrai collegarla al tuo e-wallet.

Ovviamente, dovrai, al contempo, creare anche il tuo portafoglio virtuale per poter svolgere le operazioni di scambio di Bitcoin tranquillamente.

Carta ViaBuy per spendere i Bitcoin, i costi

Sai bene che per le carte spesso sono richiesti costi di emissione e di gestione, ed è per questo che te li illustriamo qui.

Come avrai notato già dal sommario inziale, per l’emissione della carta conto è richiesto un contributo una tantum di 69,90 euro.

Potrai eventualmente recuperare questa cifra nel caso in cui decidessi di recedere dal contratto entro 21 giorni dalla sua sottoscrizione.

Oltre al costo di emissione dovrai anche pagare un canone annuale pari a 19,90 euro all’anno, che è indipendente dall’utilizzo per spendere i Bitcoin.

Se nelle spese per la gestione della carta sono comprese alcune operazioni, per quanto riguarda l’utilizzo per spendere Bitcoin esistono delle commissioni aggiuntive.

Infatti, per ogni operazione di trasferimento dei fondi dal tuo portafoglio virtuale al conto dovrai pagare 0,001 Bitcoin.

Il valore per operazione, quindi, varierà a seconda della quotazione dei Bitcoin in quel preciso momento.

Tuttavia, dopo aver trasferito la moneta virtuale sul tuo conto, non pagherai più nulla per i prelievi oppure per effettuare i bonifici o i pagamenti tramite carta nei negozi.

Nel caso in cui dovessi trovarti all’estero, pagheresti una commissione pari al 2,75% per ogni operazione in altra valuta.

I limiti e plafond della carta ViaBuy per spendere Bitcoin

Magari sei un mago delle transazioni online, e ti piacerebbe sapere quali siano i limiti per la tua carta ViaBuy.

La carta vede diversi livelli di plafond a seconda delle informazioni che avrai fornito all’emittente.

Per il primo livello, potrai ricaricare fino a 1000 euro all’anno, per il secondo, invece, potrai arrivare fino a 15 mila euro all’anno.

Nel terzo livello potrai arrivare a ricaricare fino a 50 mila euro all’anno.

Per passare da un livello all’altro potranno essere richieste delle informazioni. Ad esempio, per il secondo livello potranno essere necessari i dati sul tuo indirizzo di residenza, mentre per il terzo la verifica in merito alla provenienza dei tuoi fondi.

Leave a Reply